ORME BLU, Centro di Ortopedia e Riabilitazione Medica, è l’unico centro non ospedaliero a Roma ad offrire ai propri pazienti un’attrezzatura elettromedicale per le Onde d’urto con sistema completo balistico-radiale/piezoelettrico-focalizzato.

Questa straordinaria macchina unisce la precisione d’intervento di un puntamento realizzato con un ecografo DIRETTAMENTE MENTRE SI INTERVIENE, con i grandi benefici della terapia con onde d’urto.

Le onde d’urto sono onde acustiche, ovvero impulsi sonori, creati da un generatore piezoelettrico, elettromagnetico o elettroidraulico che, emanando una quantità di energia dosabile, producono una stimolazione diretta che, trasferendo questa energia sui tessuti, stimola processi riparativi e raggiunge ottimi risultati terapeutici.

L’azione delle onde d’urto provoca una risposta biologica dei tessuti, le modificazioni create dalle onde d’urto all’interno dei tessuti attraversati innescano meccanismi che sono alla base degli effetti terapeutici e della guarigione.

Le prime ricerche sulle onde d’urto furono fatte dai medici militari durante la seconda guerra mondiale, osservando le gravi lesioni  subite dai sommergibilisti durante azioni di guerra in cui il loro sottomarino era stato attaccato con bombe di profondità e, pur non essendo stato colpito, gli organi interni  del personale di bordo  risultavano “danneggiati in maniera grave”, pur senza lesioni visibili esternamente. I medici teorizzarono, dopo lunghe ricerche, che le onde d’urto provocate dalle bombe di profondità venivano “focalizzate” dalla curvatura del sommergibile stesso e “sparate” contro i militari all’interno. Da questa terribile tragedia si svilupparono in tutto il mondo dopo la guerra una serie di straordinarie ricerche che portarono la  ESWT (dall’inglese: Extracorporeal Shock Wave Terapy) ad essere uno dei principali e più utili mezzi per intervenire su svariate patologie.

Ad iniziare dagli anni ’80 (con macchinari enormi e col paziente immerso in acqua) questa terapia è stata impiegata, con successo, per trattare la calcolosi renale, disintegrando i calcoli tramite le onde d’urto evitando l’intervento chirurgico.

Attualmente la principale applicazione delle onde d’urto avviene in ambito ortopedico per curare  patologie dell’osso (pseudoartrosi, ritardi di consolidazione, osteonecrosi ed algodistrofie) , tendiniti calcifiche e non calcifiche (di solito resistenti a qualsiasi altra terapia), lesioni muscolari.
In particolare, la nostra attrezzatura unisce l’estrema precisione di puntamento, alla potenza e alla accuratezza d’intervento del generatore di ultima generazione; praticamente è come se il medico (unica figura professionale che utilizzerà l’attrezzatura) operasse guardando direttamente la zona da trattare. Questo straordinario macchinario permette una precisione millimetrica che spesso può evitare un intervento chirurgico o il reintervento su alcune chirurgie ortopediche non andate a buon fine.

Inoltre gli apparecchi più sofisticati (come lo Storz SLK del centro Orme Blu) possono trattare anche ulcere cutanee di varia natura. Una versione modificata dell’ SLK può addirittura essere utilizzata per trattare alcuni problemi cardiaci tipo l’angina pectoris.